Teatro Sociale


Teatro-sociale

Il lato destro della via omonima che dal castello scende verso via Garibaldi, è occupato in gran parte dal Teatro Sociale. L’edificio eretto nel 1841, costituì l’ampliamento di Palazzo del Principe, il primo edificio che ospitò spettacoli teatrali a Castiglione.

La prima stesura del progetto, ad opera degli ingegneri castiglionesi Agricola Botturi e Antonio Piccinelli, fu ampiamente rielaborata in stile tardo neoclassico dall’architetto milanese Luigi Canonica. L’impianto della sala teatrale è rigorosamente a ferro di cavallo, con due ordini di palchi e una loggia, il tutto a struttura lignea, scolpita, modulata, ornata.

Collaborarono alla realizzazione delle decorazioni e del sipario raffigurante Apollo Musagete, il pittore Orsi dell’Accademia di Venezia, i milanesi Ghislandi e Lodigiani; i bresciani Dragoni e Guerresi dipinsero graziose figure sui parapetti dei palchi oltre al fregio dello splendido soffitto; lo Zampolli modellò gli stucchi e il Pogliaghi disegnò lo splendido lampadario che ancora oggi orna la platea.

Inaugurato nel 1843, lo splendido teatro ospitò importanti stagioni d’opera e spettacoli di prosa di grande livello fino al 1926. Dopo un lungo periodo di decadenza, il Teatro è diventato di proprietà del Comune che ha provveduto al restauro, riaprendolo al pubblico nel 1990. Ancora oggi, esso propone una ricca stagione teatrale.

Stagione Teatrale 2019/2020: http://www.comune.castiglione.mn.it/upload/castiglionedellestiviere/gestionedocumentale/TeatroSociale2019_20_784_25293.pdf

Indirizzo: Via Teatro, Castiglione delle Stiviere, MN




Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi